Se una donna rileva grande tristezza dopo aver avuto un bambino, il baby blues è in corso kommten con lei. Ma poche madri parlare di questi sentimenti. Per Urbia una madre ha scritto verso il basso, come stava dopo la nascita dei loro figli.

Donna bambino triste

Photo: © panthermedia.net / Immagini Monkey Business

Melanie Ries è una madre di tre figli. Quando ha chiamato da prima classe prenatale "giorni del vino", Il baby blues sentito, era sicura che non avrebbe mai sentirsi così. Non vedeva l'ora così grande sul suo bambino! Nel frattempo, è stato insegnato almeno due volte meglio. I tuoi sentimenti dopo la nascita, quando il baby blues che "catturato" aveva, ha scritto per Urbia.

Per me era sempre stato chiaro che avrei voluto avere figli. E, in realtà, tutto è andato alla perfezione. A 26 anni ho incontrato l'uomo, con il quale ho voluto avere figli e dopo il completamento della formazione e alcuni anni di lavoro come web designer, abbiamo deciso quando avevo 31 anni di provarlo. La prima gravidanza finita in un aborto spontaneo precoce nella nona settimana. Ero ancora più evidente attraverso questa triste esperienza che non potevo immaginare la mia vita senza figli. Dopo alcuni mesi di pausa autoimposta ha funzionato per fortuna ancora una volta nel primo ciclo di esercitazione.

Sorpreso dai Baby Blues primo figlio

E poi Tobias era lì. Una gravidanza non complicata, una nascita senza complicazioni - ma la gioia traboccante finalmente di essere una madre, con cui avevo contato, non sarebbe venuto. L'allattamento al seno è stato noioso, Tobias si tolse troppo, il personale dell'ospedale ha cominciato a fare pressione. Ero sopraffatto, impotente e ha trascorso la maggior parte del tempo a piangere nella mia stanza con un beatamente dormendo, Tobias sottile a pancia in giù. Di nuovo a casa migliorato il mio stato d'animo un po '. Il follow-levatrice ha portato la nostra piccola famiglia il necessario riposo, l'allattamento al seno ha funzionato meglio. Tuttavia, l'euforia ininterrotta e atteso di mio figlio tanto atteso non si è concretizzato, il cosiddetto Heultage mi aveva sotto controllo.

Tobias è nato all'inizio di novembre. Ogni giorno alle cinque, quando era buio fuori, ho cominciato a piangere. Ero così rotto, così impotente e così teso, perché ho potuto rispondere solo a questa piccola creatura nel mio giro. Il crollo nel buio e la notte apparentemente infinita di cui io non sapevo se avrei avuto il sonno o no, era con il resto. Ho perso la mia vecchia vita. Primo soccorso contro i baby blues ha portato soprattutto mio marito, che (con un sacco di comprensione e un po 'di umorismo macabro"Oh, è un altro le cinque?") Ha gettato il budget e mi ha sostenuto.

Dopo circa due settimane, il velo scuro su di me sollevato. Sono diventato più mobile, in grado di lasciare la casa con Tobias, firmato per baby massaggio e nella regressione, perché mi sono reso conto che era buono per me non essere soli con un bambino. Non sono ancora sicuro se il mio ambivalenza e esitazione nel ruolo di mia madre non erano anche responsabile di assicurare che Tobias era un bambino molto affettuoso praticamente residente senza interruzione nel mio fionda. Ho sempre avuto la sensazione che vuole dirmi, "Ho bisogno di te".

Dopo un mese ho avuto la sensazione di essere arrivati. Col senno di poi, direi che la sfida più grande è stato, al fine di venire a patti che io sono un tipo molto diverso di noce di quanto mi aspettassi e ad accettare che la nuova vita ha un rovescio della medaglia. Invece, come previsto, felice e soddisfatta prendere congedi parentali tre anni, ho finalmente tornato con entusiasmo dopo sei mesi per un paio d'ore nella mia professione - ciò che ci ha fatto tutto bene.

Baby Blues, la seconda

Che Tobias non deve rimanere un figlio unico era chiaro per noi, e così solo 19 mesi più tardi, Christian è nato. Le profondità del primo tempo con il bambino è ancora molto presente, ero curioso di vedere come mi sentirei in questo momento. E in effetti, i miei sentimenti ripetuto - anche se non così forte. Dopo la nascita di giugno si stava facendo buio alle nove e mezzo ora, di nuovo al momento in cui mi è stato catturato nella mia tristezza. Per lo più mi ha preso sul letto di Tobia, quando ho guardato di nuovo su di lui. La nascita di Christian significava ancora una volta un addio, vale a dire dalla mia solita vita da solo con Tobias. Christian era così estraneo a me rispetto a Tobias, ma aveva bisogno di me molto di più. Tuttavia, ora ero così sicuro nel mio materno che ho potuto anche solo parzialmente ridere di me stesso. Sapevo che si ferma di nuovo. Attraverso il baby blues, ho potuto vedere la mia "nascita" come una madre di due molto più consapevoli.

Tutte le cose buone sono tre?

Il terzo Baby Blues mi è stato risparmiato. Come è nata due anni fa, Jacob, il nostro nuovo membro della famiglia aggiunto in modo naturale in quello esistente struttura della famiglia che per me questa volta non era un grosso sconvolgimento interno - e ri-entrare nella professione dopo sei mesi di tempo avevo programmato bene.

* nomi modificati dalla redazione